Martedì, Ottobre 20, 2020
   
Text Size

Ricerca all' interno del sito

Previsti rimborsi per l'addizionale provinciale sull’accisa dell’energia elettrica

acciseLa recente giurisprudenza della Corte di Cassazione ha dichiarato l'illegittimità delle addizionali
provinciali sull'energia (sent. 27101/2019) e ha chiarito attraverso quali modalità richiederne il
rimborso (sent. 27099/2019).
Le addizionali provinciali sull'energia sono infatti risultate in contrasto con il diritto comunitario (dir.2008/118/CE) e abrogate per via legislativa a partire dal 2012. La loro ingiustificata applicazione anche per gli anni 2010-2011 ha però generato un contenzioso che si è concluso solo con le recenti pronunce della massima Corte.
Ne consegue che l'utente finale può oggi richiedere il rimborso di quanto illegittimamente corrisposto


per il 2010 e il 2011, direttamente al soggetto fornitore di energia dell'epoca ovvero, nel caso non cui
quest'ultimo non fosse più operativo, direttamente all'Agenzia delle Dogane.
Si ricorda che, trattandosi di un diritto che sorge nell'ambito della relazione contrattuale tra utente e
fornitore (di tipo civilistico), si applica una prescrizione decennale; pertanto gli utenti potranno far
valere tale diritto entro la fine di febbraio 2020.
Inoltre le addizionali provinciali sono state applicate in maniera proporzionale ai diversi scaglioni di
consumo, passando da cifre molto basse (poche centinaia di euro) a valori alti (fino a quasi 30.000 euro
all'anno): ciò ha determinato una estrema eterogeneità delle somme versate.
Di conseguenza l'assistenza da parte di Cna alle imprese, per quanto riguarda l'eventuale richiesta di
rimborso, sarà subordinata ad una valutazione a monte per stabilire l'opportunità dell'intervento.

L'ipotesi di procedere con un'azione di sistema è risultata complessa a causa della necessità di
raccogliere gli elenchi delle imprese per ciascun fornitore interessato; al fine però di facilitare
nell'eventuale azione, alleghiamo alcuni documenti elaborati che possono essere di ausilio per
procedere individualmente all’inoltro delle richieste di rimborso.
La Cna Resta comunque a disposizione per informazioni o chiarimenti.

Richiesta rimborso         Istanza Agenzia Dogane

Menu Principale

Chi è online

Abbiamo 18 visitatori e nessun utente online

Sede

CNA PESCARA

Via Cetteo Ciglia ,8
(Angolo Via Salara V.1)
65128 Pescara (PE)
P.IVA 00925230682
Privacy policy

Organi direttivi

Presidente:
Odoardi Cristian

Direttore:
Salce Carmine

Disclaimer

Importante: 
Tutti i contenuti (testi, immagini, grafica, layout ecc.) presenti di questo sito Internet www.cnapescara.it, appartengono ai rispettivi proprietari.

La grafica, foto, video ed icontenuti, ove non diversamente specificato, appartengono a Cna Pescara

Login

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.