Domenica, Novembre 19, 2017
   
Text Size

Ricerca all' interno del sito

Incentivi mobilità sostenibile

GplTrasformazione autoveicoli a GPL e metano, anche nel 2017 disponibili gli incentivi ICBI.
Sono disponibili anche per il 2017 gli ecoincentivi per consentire la trasformazione a metano e GPL degli autoveicoli più inquinanti.

CNA: "Importante iniziativa per migliorare la qualità dell'aria, abbassando i livelli di emissione delle auto più inquinanti in circolazione, e consentire a imprese e cittadini di affrontare il necessario investimento con un costo agevolato. Auspichiamo che l'iniziativa si diffonda anche a quei Comuni che non hanno aderito inizialmente e che, all'eventuale esaurimento dei fondi a disposizione, il Ministero corrisponda con il rifinanziamento della misura".

L’Iniziativa Carburanti a Basso Impatto - denominata ICBI - tramite lo strumento della Convezione fra Comuni per incentivare una mobilità sostenibile più rispettosa dell’ambiente è una delle misure messe in atto dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare per ridurre l'inquinamento atmosferico. Sono 674 i Comuni aderenti, qui la lista (cliccare sulla Regione di appartenenza a sinistra).

Il fondo destinato agli eco-incentivi ammonta a circa 1.807.500 euro, mentre le tipologie di contributo erogate sono le seguenti:

Incentivo € 500 (€ 350 a carico del fondo ICBI e € 150 a carico dell’officina richiedente) per installazione impianti GPL su automezzi privati Euro 2- 3 alimentati a benzina;
Incentivo € 650 (€ 500 a carico del fondo ICBI e € 150 a carico dell’officina richiedente) per installazione impianti metano su automezzi privati Euro 2 – 3 alimentati a benzina;
Incentivo € 750 per installazione impianti GPL su veicoli commerciali Euro 2-3-4-5;
Incentivo € 1.000 per installazione impianti metano su veicoli commerciali Euro 2-3-4-5;
Incentivo € 750 per installazione impianti GPL su veicoli commerciali con alimentazione diesel;
Incentivo € 1.000 per installazione impianti metano su veicoli commerciali con alimentazione diesel;
Per usufruire dell’incentivo il cittadino, residente in un Comune aderente ad ICBI, deve recarsi presso uno degli installatori aderenti all’iniziativa per la trasformazione del veicolo e l’officina, dopo aver verificato che veicolo ed intestatario della Carta di circolazione siano in possesso dei requisiti necessari, prenota via internet il contributo tramite la procedura messa a disposizione sul sito: www.ecogas.it.

Il cittadino fruisce dell’incentivo tramite uno sconto riportato direttamente in fattura e il Comune capofila provvederà ad effettuare i rimborsi alle autofficine degli ecoincentivi erogati. Attualmente è stato impiegato quasi il 60% del fondo destinato ai cittadini e circa il 6% del fondo destinato ai veicoli commerciali.

Menu Principale

Chi è online

Abbiamo 121 visitatori e nessun utente online

Sede

CNA PESCARA

Via Cetteo Ciglia ,8
(Angolo Via Salara V.1)
65128 Pescara (PE)
P.IVA 00925230682
Privacy policy

Organi direttivi

Presidente:
Odoardi Cristian

Direttore:
Salce Carmine

Disclaimer

Importante: 
Tutti i contenuti (testi, immagini, grafica, layout ecc.) presenti di questo sito Internet www.cnapescara.it, appartengono ai rispettivi proprietari.

La grafica, foto, video ed icontenuti, ove non diversamente specificato, appartengono a Cna Pescara

Login

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.