Martedì, Ottobre 20, 2020
   
Text Size

Ricerca all' interno del sito

Centri benessere e ist. bellezza - chiarimenti corona virus

cna ben sanita rsCENTRI BENESSERE E ISTITUTI DI BELLEZZA (PARRUCCHIERI ESTETISTE MANICURE E PEDICURE TATUAGGIO E

PIERCING

CONTRIBUTO AD ALCUNI CHIARIMENTI INTERPRETATIVI

Il DPCM pubblicato in data 8 marzo, recante ulteriori misure di contenimento del contagio da virus
Covid -19, introduce delle restrizioni poi estese a tutto il territorio nazionale con il provvedimento
successivo del 9 marzo ad alcune attività economiche prevedendo prima nella Regione Lombardia
e nelle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino,
Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia, poi al resto
d’italia la sospensione delle attività dei centri benessere.
La definizione di “centro benessere” utilizzata nel decreto corrisponde ad uno specifico codice
Ateco (96.04.10: gestione di bagni turchi, saune e bagni di vapore, solarium, centri per snellimento
e dimagrimento, centri per massaggi, centri per cure antifumo eccetera) diverso dai codici Ateco
relativi a: Servizi di saloni di barbiere e parrucchiere (96.02.01), Servizi di istituti di bellezza
(96.02.02), Servizi di manicure e pedicure (96.02.03), attività di Tatuaggio e piercing (96.09.02).
Per tale ragione si ritiene che in detti territori le attività di estetica e acconciatura non siano
soggette a limitazioni. Cionondimeno il gestore, sulla base delle disposizioni contenute nel
decreto, è tenuto ad adottare modalità di accoglienza dei frequentatori idonee ad evitare
assembramenti di persone e, in ogni caso, tali da consentire agli stessi il rispetto della distanza di
sicurezza interpersonale di almeno un metro. In caso di violazione è prevista la sospensione
dell’attività. Per quelle attività invece che non hanno modo di garantire il rispetto di tali misure è
prevista la chiusura.
Negli stessi territori (Regione Lombardia e nelle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio
nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli,
Padova, Treviso, Venezia), e nel resto d’Italia con il successivo decreto del 9 marzo, nelle giornate
festive e prefestive è prevista la chiusura degli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri
commerciali. Si ritiene, pertanto, che anche i saloni di acconciatura ed estetica ubicati al loro
interno siano soggetti a tale disposizione.
Nei giorni feriali, il gestore dei richiamati esercizi è comunque tenuto ad adottare modalità di
accoglienza dei frequentatori idonee ad evitare assembramenti di persone e, in ogni caso, tali da
consentire agli stessi il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. In
caso di violazione è prevista la sospensione dell’attività. Per quelle attività invece che non hanno
modo di garantire il rispetto di tali misure è prevista la chiusura.
Il decreto introduce, inoltre, alcune raccomandazioni valide per le attività economiche di tutto il
territorio nazionale.

In particolare, sono fortemente raccomandate modalità organizzative e di accoglienza dei
frequentatori idonee ad evitare assembramenti di persone e in ogni caso tali da consentire agli
stessi il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
Quanto sopra riportato si riferisce alle misure contenute nel DPCM in oggetto; le stesse
potrebbero essere integrate da ulteriori disposizioni territoriali indirizzate, nello specifico, alle
attività di acconciatura, estetica, tatuaggio e piercing.
l’invito quindi è quello di rafforzare l’adozione di misure igienico sanitarie previste dalla normativa
di settore e a rispettare regole di buon senso nell’accoglienza dei clienti e nella gestione
organizzativa dell’attività: organizzare gli appuntamenti in modo da evitare code in sala d’attesa,
non accogliere clienti che manifestino sintomi da infezione respiratoria, utilizzare per qualsiasi tipo
di prestazione guanti monouso e mascherine, mettere a disposizione dei clienti soluzioni igieniche
e disinfettanti per le mani.

Menu Principale

Chi è online

Abbiamo 22 visitatori e nessun utente online

Sede

CNA PESCARA

Via Cetteo Ciglia ,8
(Angolo Via Salara V.1)
65128 Pescara (PE)
P.IVA 00925230682
Privacy policy

Organi direttivi

Presidente:
Odoardi Cristian

Direttore:
Salce Carmine

Disclaimer

Importante: 
Tutti i contenuti (testi, immagini, grafica, layout ecc.) presenti di questo sito Internet www.cnapescara.it, appartengono ai rispettivi proprietari.

La grafica, foto, video ed icontenuti, ove non diversamente specificato, appartengono a Cna Pescara

Login

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.